Archivi tag: scratch

Esempio di lavoro per uso didattico alla primaria

Ecco cosa intendo per un possibile utilizzo di Scratch in campo didattico…

Buona visione…:-)

La Liguria

Mi racconto…

Storytelling Sharing Ideas Communication Magnifying Glass 3d Illustration

E’ un invito ai ragazzi a raccontarsi, mettendo dentro il loro progetto di Scratch non più solo fumetti (bellissimi) ma anche STORIE, PENSIERI, IMMAGINI SPECIALI, TESTI, MUSICHE,  RICORDI E DESIDERI…

Insomma, è il salto successivo alla settimana di codeweek che si sta esaurendo e che deve chiamarci a guardare in avanti, pensando a Scratch come a uno strumento di ricerca e molto altro…

Una presentazione veloce…

Ciao ragazzi 🙂

 

Paesaggio

Per mostrare ai ragazzi come può essere MANIPOLATO  un testo poetico e tradotto nella sua parte visiva, iconica, fantastica e musicale.

Paesaggio di Tristan Klingsor

Il codeweek con l’Italia in testa

Il codeweek

Le 5 lezioni del Corriere della sera

Corriere della sera su Scratch

Un piccolo approfondimento

E’ decisamente la più complessa.

Introduce la situazione in cui le variabili da tenere in considerazione sono più di una, come per esempio  nel calolo di un’ipotenusa che prevede il valore dei due cateti.

La formula dice cateto uno al quadrato + cateto due  al quadrato, il tutto sotto radice quadrata. La difficoltà sta nell’inserire gli operatori giusti negli spazi previsti.

Per capire meglio inserisco il video che spiega quando le variabili sono più di una, dove la mitica Jessica viene sostitita da Marcello, altrettanto chiaro e illuminante.

 

Da approfondire per le evidenti possibilità didattiche  che introduce.

Ciao a tutti e buon divertimento…

 

Scracth all’opera

Bene, dopo avere visionato le lezioni di Jessica Redeghieri, una giovane  docente appassionata di Scratch, mi sento decisamente pronta ad  affrontare il programma con i miei alunni.

Per ora ho visto tra di loro  abilità nell’andare a scegliere i Protagonisti e l’Ambiente dove farli muovere, che è ovviamente la parte PIU’ DIVERTENTE, ma molti se non quasi tutti  devono ancora entrare nella LOGICA DI PROGRAMMAZIONE, dimostrando conoscenze basiche  nell’utilizzo degli strumenti che si dividono tra Aspetti, Suoni, Movimenti, Variabili,  Situazioni, Controllo, Sensori, Penna e non ricordo l’ultima opzione.

Continua a leggere