La scuola riparte

 

dav

La scuola riparte, nonostante tutti gli anni l’inizio del nuovo ciclo scolastico non manchi mai di problematiche, dubbi,ritardi e complicazioni.

Tutta questa meravigliosa efficienza lo si deve agli insegnanti ed al personale Ata che con senso di responsabilità e tanta pazienza si mettono a disposizione del sistema per far funzionare questo complicato e così importante meccanismo.

Ognuno di noi è potenzialmente  un pezzo di questa Scuola che vive tra noi, perchè la possibilità dei docenti di lasciare un’impronta significativa nei ragazzi, parte proprie dalle famiglie, dal tessuto sociale, dalle comunità che ci rappresentano e ci permettono di lavorare al meglio.

Quest’anno nel mio Istituto  ci sarà un significativo  rinforzo alla didattica digitale, che con passione spero ricambiata cerco di portare avanti insieme a tutti, ai bambini che ne vanno entusiasti, ai genitori sempre più partecipi, e ai colleghi sempre più formati.

Ecco, è il mio semplice   AUGURIO  a tutta la scuola italiana che rivolgo attraverso questa pagina di scrittura, dove è possibile rappresentare un giorno di accoglienza, di conoscenza reciproca  e di avvio comunitario.

Non che le fatiche e gli inciampi non mancheranno, anzi, ce ne saranno in abbondanza, ma gli insegnanti e soprattutto le maestre ed i maestri della scuola primaria e dell’infanzia lo sanno perfettamente e   sono allenati nelle gare ad ostacoli.

La collega di quinta ha pensato bene di battezzare il primo giorno  invitando  i ragazzi al GIOCO DEL GOMITOLO. Ci si mette in cerchio, l’insegnante con un gomitolo in mano lo lancia ad un alunno a caso, che lo prende e lo rilancia ad un altro compagno  o a un’altra insegnante,  dopo essersi presentato dicendo qualcosa di positivo di sè, e così di seguito, fino a che viene  a formarsi una intricata  e colorata TELA DI RAGNO; le insegnanti hanno quindi invitato i bambini (tra cui un nuovo arrivo) a dire che cosa vedessero in quella tela, che cosa potesse rappresentare.

I ragazzi hanno risposto una serie di cose del tipo: “rappresenta il fatto che siamo tutti uniti,.…. che siamo qui insieme a tanti altri,…. che siamo qui per aiutarci,…. per scambiarci le nostre opportunità e voglia di scoprire….”

Ecco il patto educativo che viene sigillato fin dal primo giorno con una pratica chiara, diretta e immediatamente compresa da tutti.

BUON ANNO SCOLASTICO, DUNQUE, AGLI INSEGNANTI STORICI COME A QUELLI APPENA ARRIVATI, AI COLLEGHI RISERVATI  COME A QUELLI PIU’ ESUBERANTI, A QUELLI GIOVANI COME A QUELLI IN ATTESA DI PENSIONE…..

E  NATURALMENTE  METTIAMOCI AL LAVORO!!!    🙂

CIAO RAGAZZI, CIAO FAMIGLIE

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...