Giorgio Caproni

Maturita’ 2017

Esce a sorpresa e contro ogni immaginabile previsione  Giorgio Caproni, un autore pressoché  sconosciuto, le cui poesie probabilmente i maturandi e non solo non hanno mai letto.

Sui social i soliti  maleducati se la  sono  presa  con questo nostro egregio   artista,  che subisce la colpa  di non venire trattato a scuola, dove per lo più i docenti si attengono al programma già di per sè vasto e  ricco di spunti.

Ma io l’avevo detto ai ragazzi: guardate che spesso esce un autore del tutto imprevisto, in barba a qualunque possibile previsione, che proprio perchè prevista viene calorosamente by passata.

La poesia tuttavia piace, è semplice, accattivante, convincente. L’hanno scelta  di slancio, sentendosi anche rassicurati dai punti guida della traccia,  il 13% dei  candidati.

Il testo faceva:

Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra»

questo link  è possibile trovare tutte le soluzioni sull’analisi del testo.

Oltre all’analisi del testo, prima ancora andava fatta la comprensione e in conclusione anche  l’interpretazione.

In questo documento invece sono state  riportate tutte le tracce presentate.

Consiglio a tutti coloro che  avessero scelto  Caproni  e che avessero peccato in qualche passaggio, di andarsi  a leggere le risposte, in modo di non farsi trovare in difetto  durante la prova orale, quando sicuramente la commissione riprenderà la traccia nella prova di italiano  e avrete modo di riaggiustare il tiro…  🙂

Ripasso veloce in risposta all’ultima domanda della traccia, la ottava:

La poesia presenta versi irregolari, dentro una sola strofa, con numerosi eniambement, alcune rime, tra cui  assonanze e consonanze.

L’enjambement   è una figura retorica che spezza il legame naturale delle parole mettendo due parole legate dentro due versi separati.

La poesia ne è colma. La prima messa tra parentesi è solo la più visiva.

L’assonanza è quando  c’è una uguale vocale finale che produce una rima imperfetta.

La consonanza è quando esiste una uguale   sillaba finale  che produce di per sè una rima.

La rima è quando due parole terminano con le stesse lettere ossia hanno una identità  di suono.

Le rime possono essere finali, baciate, alternate o interne.

Finali se stanno a fine verso.

Baciate se stanno legate in due righe in successione.

Alternate se stanno divise da un verso che li separa.

Irregolari se stanno  una alla fine  e una  dentro il verso.

Definizione di strofa:  La strofa  indica un insieme di versi individuati da una struttura fissa, caratterizzata dalla natura ritmica o per la presenza di uno schema ricorrente di rime.

Definizione di verso:   Il verso è l’unità metrica base per la poesia, sia sotto il punto di vista ritmico che puramente visivo.

Definizione di poesia:  La poesia   è una forma d’arte che crea, con la scelta e l’accostamento di parole secondo particolari leggi metriche  un componimento fatto di frasi dette versi, in cui il significato semantico si lega al suono

Definizione di stile:   Lo stile  è l’ insieme delle caratteristiche formali proprie di un’opera artistica, di un autore, di una scuola, di un’epoca, così che possiamo avere uno stile AULICO, o DIMESSO, o INDEFINITO, o  IRONICO, o  ROMANTICO, o NATURALISTICO, o …..

Definizione di appartenenza storica:   l’autore va inquadrato dentro un arco temporale che è quello di appartenenza, per cui si parlerà di autore CONTEMPORANEO, o di autore  MEDIOEVALE, o di autore  CLASSICO, o di autore  ANTICO, o di autore RISORGIMENTALE, o di autore ILLUMINISTA ecc….

 

Annunci

One thought on “Giorgio Caproni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...