la poesia di Rebecca

Crociere Costa Oceano Indiano - Seychelles

Sono molto contenta; una mia alunna dell’anno scorso mi ha voluto mandare il suo piccolo lavoro, entusiasta di condividerlo con me, ovviamente supportata dalla mamma, visto che ha solo nove anni ed   ancora tanto da crescere.

Voglio naturalmente condividerlo con tutti voi; si tratta di un testo da lei pensato (è molto propensa alla scrittura creativa) e poi messo in un file in formato mp3, questo per opera dei genitori stessi che sono anche musicisti (non che bisogni essere musicisti per farlo, ma era solo per specificare meglio il contesto familiare)

Tema trattato, il mare, meglio, l’Oceano Indiano,  argomento oltremodo che avevamo trattato l’anno scorso all’interno della geografia ambientale, programma appunto  previsto nella terza classe primaria, e che viene poi ripreso in quarta.

Tutti gli alunni della terza f ne erano rimasti entusiasti (del mare, non del programma in genere).

Ecco, inserisco il link dove potete sentirlo, ma poi sotto ho scritto il testo, per meglio gustare il suono e le parole mentre  ascoltate il tutto.

Oceano Indiano di Rebecca Livia

musica di Claude Debussy

OCEANO INDIANO

Oceano Indiano

distesa infinita d’acqua

culla di creature marine

dove delfini, gabbiani e pesci di tutte le specie

giocano liberi e felici come angeli in volo.

Profondo come il pensiero

Blu cobalto

Incantatore di sirene

Scrigno di antichi segreti

crostati  di sogni raccontati dal vento

Specchio delle stelle

Regno sommerso

Dolce musica di onde che si infrangono sulla scogliera

Vasta distesa di acque cristalline

Calde correnti marine abbracciano i mille colori  della barriera corallina

Oceano,

libertà infinita

♥♣♠♦♥♣♠♦

Rebecca ci tiene a sapere il mio parere, voi cosa ne pensate?

Si sente la freschezza della sua voce, ancora un poco acerba; si avverte   tutto il suo entusiasmo e la sua partecipazione al lavoro; perfetto il sottofondo musicale, che non poteva essere più indovinato.

Come vorrei tutti i giorni ricevere di queste sorprese!!!

Grazie.

10 pensieri su “la poesia di Rebecca

  1. Aida

    mi hai fatto venire in mente quando anche io scrissi con l’aiuto di mia madre una poesia. la portai alla mia maestra e lei me la pubblicò sul giornalino di scuola. E’ meraviglioso come da bambini abbiamo più fantasia ed espressività di un adulto!

    Rispondi
    1. dallomo antonella Autore articolo

      Tu credi? Semplicemente da bambini abbiamo meno pensieri, più leggerezza, più spontaneità, e tutto questo aiuta. Ma abbiamo anche l’incertezza e la non conoscenza tipiche dell’età infante, e questo non aiuta. Da adulto il quadro si rovescia. Alla fine dovremmo bilanciare, se ben motivati a fare qualcosa… ciao Aida, mi fa sempre piacere confrontarmi con la rete, quando qualcuno ha qualcosa da aggiungere… 🙂 un bacio

      Rispondi
      1. Aida

        Allora dovremmo avere il Fanciullino di Pascoli assieme a quello di Leopardi bilanciato con la cruda realtà adulta….
        Buona giornata!

      2. dallomo antonella Autore articolo

        In che senso? Non credo che Leopardi sia mai stato fanciullo, o nel senso, abbia mai avuto una serena infanzia- altro discorso per Pascoli, che invece soffrì la tragedia del padre ammazzato- forse che tanto dolore insopportabile li abbia resi adulti insensibili alla tenerezza? Non mi pare, visto che si sono piuttosto ammalati di vita, e lasciati ardere come fioche candele… Lo so, il discorso si fa insostenibile. Semplicemente ad ogni età è riservata la sua bellezza…credo Buona serata !

      3. dallomo antonella Autore articolo

        Sì, lì quando era felice, un periodo sì, ma Leopardi è passato alla storia per il suo pessimismo cosmico… che a detta feroce di lui non era stato minimamente dettato dal suo essere malato…

      4. dallomo antonella Autore articolo

        Diciamo che Pascoli è stato più umano, come personaggio, più vicino e più diretto- Leopardi invece, appunto, o lo si ama follemente o lo si odia, quell’odio misto all’amore, però, controverso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...